Cinquant’anni in sette parole: la storia imprenditoriale di C.B.F. Group

Il 25 aprile 1970 cadeva una pioggia incessante, ma Franco Balducci non se ne curava e continuava ad allestire la sua prima sartoria. La C.B.F. è nata così, battezzata da un temporale primaverile che consacrava lo spirito tenace del suo fondatore, allora trentenne. Cresciuto in una famiglia contadina, Balducci ha vestito i panni del pasticcere, del macellaio, dell’agricoltore, del meccanico, del lavandaio, del venditore, per poi abbracciare la sua natura di imprenditore e fare dell’abito da lavoro il suo mestiere.

Da allora, C.B.F. ne ha fatta di strada. Oggi la nostra azienda compie cinquant’anni ed è una delle maggiori realtà europee nel settore della progettazione e realizzazione di abbigliamento professionale, tecnico e certificato: 900 persone impiegate, sedi in 2 Paesi, più del 40% della produzione costituita da Dispositivi di Protezione Individuale, oltre 1.500.000 capi prodotti e distribuiti ogni anno a grandi aziende internazionali ed enti governativi.

Per quanto sia difficile raccontare mezzo secolo in poche righe, vogliamo distillare la nostra storia in sette straordinarie parole su cui Franco Balducci ha fondato la sua filosofia imprenditoriale:

  1. Famiglia, la colonna portante della nostra azienda.
  2. Dedizione, il motore del lavoro ben fatto.
  3. Italia, il Paese che amiamo e nel quale abbiamo sempre generato valore.
  4. Rispetto, per i lavoratori e per l’umanità tutta.
  5. Responsabilità, professionale e sociale ad ogni livello.
  6. Flessibilità, per crescere e offrire sempre il meglio possibile.
  7. Servizio, perché è quello che fa la vera differenza.

Ironia del destino, questa ricorrenza così importante cade nel bel mezzo di un nuovo inaspettato temporale, o meglio una vera e propria tempesta. La pandemia ha gettato il mondo in un momento di profonda incertezza, ma proprio per questo è importante guardare con amore alle nostre radici e celebrare con gratitudine tutto ciò che ci ha condotto fin qui, per poi alzare di nuovo lo sguardo verso le sfide che ci attendono.

News dai social